martedì 30 dicembre 2014

25 dicembre

Natale è passato ed i regalini creati con le mie mani....sono arrivati a destinazione, nonostante le poste italiane....

 presine guantone e presine classiche arricchite di nastri e trine...tutte abbastanza simili, ho invertito solo le stoffe.... per zia ,cugina, sorella e l'amica Paola.....

poca fantasia ? diciamo di sì....






















è stato un bel Natale in famiglia a casa di mia sorella.....con mamma figlie nipoti...





un bel pranzo, anche troppo abbondante....(sicuro che di fame non moriamo)  con allegria ed una punta di tristezza per coloro che non sono più tra noi....ma così è la vita.....





mercoledì 24 dicembre 2014

Buon Natale


                           A tutti coloro che passano di qui.....
                                          Buon Natale!!!!

domenica 14 dicembre 2014

CHE NE DICI SIGNORE?

Tu che ne dici o Signore, se in questo Natale
faccio un bell'albero dentro il mio cuore e ci attacco,
invece dei regali, i nomi di tutti i miei amici?
Gli amici lontani e vicini. Gli antichi e i nuovi.
Quelli che vedo tutti i giorni e quelli che vedo di rado.
Quelli che ricordo sempre
e quelli che, alle volte, restano dimenticati.
Quelli costanti e intermittenti.
Quelli delle ore difficili e quelli delle ore allegre.
Quelli che, senza volerlo, mi hanno fatto soffrire.
Quelli che conosco profondamente
e quelli dei quali conosco solo le apparenze.
Quelli che mi devono poco e quelli ai quali devo molto.
I miei amici semplici ed i miei amici importanti.
I nomi di tutti quelli che sono già passati nella mia vita.
Un albero con radici molto profonde
perché i loro nomi non escano mai dal mio cuore.
Un albero dai rami molto grandi,
perché nuovi nomi venuti da tutto il mondo
si uniscano ai già esistenti.
Un albero con un'ombra molto gradevole,
la nostra amicizia sia un momento di riposo
durante le lotte della vita.

Anonimo.

mercoledì 10 settembre 2014

Io e il blog......

Che dire...........sono stata assente dal blog, per tanto tempo, non è stato il caldo o la mancanza di tempo......ma una certa apatia.....succede anche a voi? mi sembra di non aver niente da dire, quello che un tempo è stato un angolo di sfogo a volte, di allegria e gioia altre, mi sta stretto......
Non riesco a trasmettere le mie emozioni e mi sorprendo girando qua e la per i blog, di quanta gente 
riesca a scrivere e a pubblicare.......
Sto attraversando un periodo strano.....non riesco ad essere serena,  ma forse è che vedo i miei figli preoccupati e pensierosi, chi per il lavoro chi per problemi di cuore.......è un brutto momento per tutto il paese ma egoisticamente poi guardiamo ognuno al proprio orticello...........
Alla nostra età ci diciamo spesso con mio marito, dovremmo raccogliere quello che abbiamo seminato, ci siamo dati tanto da fare ed ora l'unica cosa che desideriamo, è pace e serenità,
tre figli sono tanti e che funzioni tutto per tutti è difficile....
Poi mi viene da pensare a quelle famiglie che hanno il male che le tormenta e così tiro un sospiro 
e cerco di andare avanti....
Come vedete sono riuscita di nuovo a comunicare il mio stato d'animo, un po' triste un po' lamentosa
ma tanto speranzosa che tutto si aggiusti.....
un abbraccio a tutti voi........



mercoledì 16 luglio 2014

Estate?

Non c'è che una stagione: l'estate.
Tanto bella che le altre le girano attorno.
L'autunno la ricorda, l'inverno la invoca, la primavera la invidia e tenta puerilmente di guastarla.
Ennio Flaiano




.....quest'anno è proprio così.....siamo a metà luglio e l'estate non è ancora arrivata...
un giorno fa caldo, tira un vento di scirocco che non ti fa respirare
ed un altro, devi coprirti e munirti di ombrello come in autunno....
Personalmente non amo troppo il caldo ma stare in spiaggia vestiti
non è il massimo...

domenica 1 giugno 2014

Dopo tanto tempo...........

Salve a tutti, è passato un mese dal mio ultimo post ma al ritorno dalla crociera ne è successe di cotte e di crude!!!!!  e così mi è mancato il tempo e la voglia di scrivere.
In primis , mia figlia è caduta fratturandosi una vertebra......con tutte le consuguenze del caso, riposo assoluto, letto- poltrona, confinata al piano superiore con sali e scendi continuo per accudirla.....avessi perso un grammo a fare quelle scale....
 Poi abbiamo avuto una perdita occulta di acqua, immaginate per trovarla che cosa abbiamo dovuto fare........il giardino sembrava visitato da una talpa....poi come dice il proverbio......tutto si aggiusta e così ho ripreso il solito tran tran.....
In crociera è andato tutto bene, é stato un bel giro ed anche il tempo è stato buono ci siamo rilassati, chissà se prevedevamo il caos del ritorno......
Ecco qualche foto

Napoli  


Parc Guell 


Casa Milò


Sagrada Familia



Notre Dame de la Garde



Savona  






venerdì 25 aprile 2014

La stanza accanto.....

Questa poesia la dedico a te babbo, oggi è il tuo compleanno, 87
anni ma da 8, non sei più tra noi... 
sono certa che ci diresti queste parole....




La morte non è niente,
io sono solo andato nella stanza accanto.
Io sono io.
Voi siete voi.
Ciò che ero per voi lo sono sempre.
Parlatemi come mi avete sempre parlato.
Non usate un tono diverso.
Non abbiate l’aria solenne o triste.
Continuate a ridere di ciò che ci faceva ridere insieme.
Sorridete, pensate a me, pregate per me.
Che il mio nome sia pronunciato in casa come lo è sempre stato.
Senza alcuna enfasi, senza alcuna ombra di tristezza.
La vita ha il significato di sempre.
Il filo non è spezzato.
Perchè dovrei essere fuori dai vostri pensieri?
Semplicemente perchè sono fuori dalla vostra vita?
Io non sono lontano, sono solo dall’altro lato del cammino.

Henry Scott Holland

venerdì 4 aprile 2014

Di notte..........


Di notte si ascolta molto meglio il mondo, perché il sapore del mondo se n'esce forte, acre, profondo. 
Di notte le cose parlano. 
Di notte gli uomini ascoltano e le cose parlano.
La notte è il tempo dell'impercettibile. 
Ci sono colori nella notte. 
Ci sono tutti i colori del buio. 
Ci sono incontri nella notte. 
Ombre che diventano giganti, così grandi che ci sembra di non avere le braccia abbastanza lunghe per poterle abbracciare.

Mario Pollo, I giovani e la notte, 1997


mercoledì 19 marzo 2014

19 marzo




Ero triste e c'era sempre chi mi consolava, 
 avevo paura e qualcuno mi proteggeva... 
Non sono mai stata sola perché c'è sempre stato qualcuno accanto a me. 
Grazie,babbo!"


questo albero fiorito è per te
l' hai piantato 22 anni fa, è grande e forte come eri tu!!!

venerdì 7 marzo 2014

8 marzo

Oggi, 8 marzo
Non vedo
Non sento

Non parlo...
Al mio compagno che sul comodino mi ha fatto trovare un fiore
Ai colleghi che hanno riempito la mia scrivania di mimose
Ai giornalisti che hanno riempito i giornali di articoli sulle donne
Alle amiche che mi hanno invitato a festeggiare stasera
A tutti coloro che batteranno sulla grancassa di un tamburo le cantilene sulle donne
Alle femministe che non si riconoscono più come tali
Alle non femministe che si riconoscono in niente
Alle massaie
Alle nonne
Alle giovani ragazzine
Alle donne tormentate dalle rughe
Alle donne tormentate dalla loro bellezza
Alle disoccupate
Alle Top Manager
A quelle che lavorano nelle case, gabbie dei matti

Oggi
Il mio pensiero
come ieri ,
come domani
corre a colei,umiliata da uno sguardo,
da una violenza, da un abbandono,
ancora si sente sola nel mondo.

Oggi come ieri,come domani
forte la stringo in un caldo pensiero
ove nuove risonanze,divaricano la mente
e ritrovano nel tremulo sospiro della fatica di vivere,
quel sorriso che dai fondali ,di mari impetuosi,
parte all'assalto,di insaziabili cieli.....
Anna Rossi


mercoledì 26 febbraio 2014

Dall'inverno alla primavera

Edmondo De Amicis - Dall'inverno alla Primavera
Quando l'inverno muore lentamente
nella primavera, nelle sere di quei bei giorni limpidi,
lieti, senza vento, su cui si tengono spalancate
per le prime volte le finestre e si portano sulle

terrazze i vasi dei fiori, le città offrono uno
spettacolo gentile e pieno d'allegrezza e di poesia.
A passeggiare per le vie si sente, di tratto
in tratto, sul viso,
un'ondata d'aria tiepida, odorosa.
Di che? di quali fiori? di quali
erbe? Chi lo sa! 


sabato 25 gennaio 2014

Tristezza......


é trascorso più di un mese dal mio ultimo post....passate le feste si ritorna al solito tran tran .....
giornate piovose e uggiose non aiutano lo spirito e neanche il fisico ed oggi è uno di que giorni che la tristezza ha preso il posto della serenità......
una persona è mancata, così all'improvviso.....
ti viene da pensare "ora sono qui che scrivo ma domani?....."
ti rendi conto di quanto la vita sia breve e di quanto non sappiamo godercela...
come quando vediamo i nostri figli grandi e pensiamo che il tempo è volato....
o guardiamo il nostro compagno ora con i capelli ormai bianchi e ci chiediamo....
quanto tempo ci resta da stare insieme?.....
poi guardi tua mamma già ottantenne e vorresti fermare il tempo....

domenica 5 gennaio 2014

La Befana....

Anche quest’anno la Befana
ruberà ogni festa
con la sua vecchia sottana
e il cappellaccio sulla testa

Cara vecchia quando parti
butta dentro al tuo fagotto
la tristezza coi suoi sguardi
e le lacrime in un botto

Si perché, se non lo sai,
sono tanti i poveracci
che hanno solo tanti guai

poco cibo e quattro stracci
Sono scalzi i loro piedi,
e chissà se hanno un tetto
si, però, quando li vedi,
volti il capo e tiri dritto

non ti chiedo, nella tua notte
di elargir chissà che cosa,
tu le scarpe le hai già rotte:
basta un futuro un po’più rosa

un sorriso ad un bambino
la speranza ai disperati
a chi ha fame un bel panino
tanta acqua agli assetati

forse è troppo, in verità,
proprio tanto sto chiedendo:
ma non è dura povertà
se aiutiamo sorridendo!

Nel frattempo, la mia calza,
che ho appeso sopra al cuore
puoi colmarla di speranza
per un domani assai migliore.


Rossella Bisceglia